Salute e sicurezza sul lavoro

G4-DMA LA G4-LA6

Enel considera la salute, la sicurezza e l’integrità psicofisica delle persone il bene più prezioso da tutelare in ogni momento della vita, al lavoro come a casa e nel tempo libero.

Ogni persona è responsabile della propria salute e sicurezza e di quella degli altri con cui interagisce e, pertanto, si impegna a sviluppare e promuovere una solida cultura della sicurezza in tutto il Gruppo Enel e nei confronti delle ditte appaltatrici.

L’impegno costante di ognuno, l’integrazione della sicurezza nei processi e nella formazione, la segnalazione e l’analisi dei mancati infortuni, il rigore nella selezione e nella gestione delle ditte appaltatrici, i continui controlli sulla qualità, la condivisione delle esperienze nel Gruppo e il confronto con i top player internazionali sono gli elementi fondanti della cultura della sicurezza.

Tasso di infortuni - LTIFR (i)

Tasso di infortuni

Infortuni gravi e mortali dipendenti Enel (n.)

Infortuni gravi e mortali dipendenti Enel

Tasso di assenza dal lavoro per infortuni - LDR (i)

Tasso di assenza dal lavoro per infortuni

Infortuni gravi e mortali dipendenti ditte appaltatrici (n.)

Infortuni gravi e mortali dipendenti ditte appaltatrici

Nel 2015 i tassi di infortuni (LTIFR) e di assenza dal lavoro per infortuni (LDR) dei dipendenti del Gruppo Enel si sono attestati rispettivamente a 0,25 (riduzione del 3% rispetto al 2014) e a 9,44 (riduzione del 33% rispetto al 2014). Quelli relativi ai dipendenti delle ditte appaltatrici si sono attestati rispettivamente a 0,30 (riduzione del 28% rispetto al 2014) e a 10,89 (riduzione del 21% rispetto al 2014). Nel 2015 si sono verificati 13 infortuni mortali nel Gruppo Enel (6 eventi in meno rispetto al 2014), di cui 4 a dipendenti Enel (tre infortuni di tipo elettrico e uno di tipo meccanico) e 9 a dipendenti delle ditte appaltatrici Enel.

Tutti gli infortuni gravi e mortali occorsi e gli eventi non gravi considerati significativi sono stati analizzati da un gruppo di esperti, che hanno evidenziato come le cause alla base degli infortuni siano da ricondursi innanzitutto a comportamenti umani non sicuri e poi a carenze nella pianificazione, gestione e supervisione del lavoro. A valle delle analisi sono state definite specifiche azioni di miglioramento, che vengono monitorate costantemente e seguite fino al loro completamento.

Nei casi in cui le imprese sono considerate inadempienti sono stati adottati opportuni provvedimenti (risoluzione del contratto, sospensione dalla qualifica). Inoltre, a scopo preventivo sono stati elaborati e attuati piani di miglioramento di Paese, che hanno permesso di ridurre gli indici infortunistici in molti Paesi rispetto al 2014.

Nel 2015 è stata aggiornata la Policy “Classification, communication, analysis and reporting of incidents”, che definisce ruoli e modalità affinché sia garantita la tempestiva comunicazione degli eventi incidentali e assicurato il processo di analisi delle cause, la definizione dei piani di miglioramento e il loro monitoraggio. Il documento approfondisce anche le modalità di comunicazione e di analisi degli eventi, tipo “near miss”, che avrebbero avuto la potenzialità di causare danni severi.

Enel nel 2015 ha investito 242 milioni di euro in sicurezza, con un aumento dell’1,5% rispetto al 2014.

grafico dati sicurezza

società operative

Nel nuovo modello organizzativo, l’unità Health & Safety (H&S) di Holding assume un importante ruolo di presidio, promuovendo inoltre internamente la condivisione delle migliori pratiche e mettendo in piedi un programma di confronto esterno in materia di salute e sicurezza con top player internazionali, al fine di individuare opportunità di miglioramento. Accanto alla Funzione di Holding, le strutture Health, Safety, Environment and Quality (HSEQ) delle Global Business Lines indirizzano e supportano il Business sui temi di salute e sicurezza, definiscono piani di miglioramento e ne monitorano l’esecuzione. Inoltre, tali strutture, hanno il compito di definire a livello di filiera gli obiettivi di H&S, le procedure e i “Key Performance Indicators”, in coordinamento con la Holding, e di garantirne l’attuazione. In Italia e Spagna, che rappresentano le realtà più grandi e complesse del Gruppo, le unità H&S di Country gestiscono i processi H&S per il personale delle aree di Staff, Servizi e Mercato. Negli altri Paesi i processi H&S sono gestiti dalle Funzioni HSEQ della Business Line prevalente.