CSR

Insieme costruiamo il futuro

Nel 2015 Enel, con più di 600 progetti e iniziative nei diversi Paesi in cui è presente, ha contribuito concretamente allo sviluppo e alla crescita sociale ed economica dei territori, dall’ampliamento delle infrastrutture ai programmi di educazione e formazione, dalle iniziative volte all’inclusione sociale ai progetti di supporto alla vita culturale ed economica.

Leggi tutto

Carta d’identità

Un anno sostenibile

Enel sottoscrive i WOMEN EMPOWERMENT PRINCIPLES (WEP), l’iniziativa promossa da UN Global Compact e UN Women, finalizzata a promuovere la “gender equality” chiamando le aziende ad applicare sette princípi sulla promozione delle donne nel business.

Incontro dei vertici di Enel e Greenpeace. Un comunicato stampa congiunto illustra convergenza di visione sul futuro del settore energetico e l’intenzione di lavorare insieme in maniera costruttiva e collaborativa su aree comuni per lo sviluppo di interessi economici, sociali e ambientali in un’ottica di Sostenibilità avanzata e globale.

Enel Green Power e Tesla finalizzano un accordo per testare l’integrazione dei sistemi stazionari di accumulo di energia Tesla negli impianti eolici e fotovoltaici di Enel Green Power. L’accordo mira ad aumentare la produzione degli impianti di Enel Green Power e a fornire servizi avanzati per una migliore integrazione delle energie rinnovabili con la rete.

Enel porta a termine il programma del Global Compact LEAD dell’ONU dedicato al Consiglio di Amministrazione di Enel SpA, con l’obiettivo di facilitare il dialogo sull’importanza dell’integrazione della Sostenibilità nelle scelte strategiche aziendali.
Enel è tra le sei aziende a livello mondiale ad aver preso parte attivamente, già dal 2014, nel pilota di questo programma.

Il Segretario delle Nazioni Unite nomina l’Amministratore Delegato di Enel nel Consiglio di Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite.
La nomina avrà la durata di 3 anni.

L’Amministratore Delegato di Enel partecipa a New York all’UN Sustainable Development Summit 2015, nel corso del quale vengono annunciati i nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile per i prossimi 15 anni (SDG).
Enel definisce specifici impegni per il raggiungimento di 4 dei 17 obiettivi.

L’Amministratore Delegato di Enel è tra i primi firmatari della campagna dell’ONU “Sustainable Stock Exchanges” che invita le Borse di tutto il mondo a promuovere pratiche di business sostenibili verso gli emittenti dei rispettivi mercati finanziari. Con l’intento di proseguire il dialogo con gli “investitori sostenibili”, Enel inoltre partecipa all’ultima conferenza ONU “Principles for Responsible Investment” a Londra.

Enel, in qualità di partner globale del progetto Sustainability Disclosures 2025, ospita il GRI Forum meeting, un evento internazionale a porte chiuse in cui viene presentato il primo documento di analisi “Sustainability and Reporting Trends in 2025” relativo ai principali trend di Sostenibilità e alla reportistica nei prossimi dieci anni. L’evento è sede di dibattito tra i leader del settore, su temi-chiave su cui le aziende dovranno confrontarsi per transitare verso un’economia interamente sostenibile.

Enel partecipa al meeting annuale della Clinton Global Initiative 2015. Enel è invitata dalla Fondazione a presentare una dichiarazione di impegno su due iniziative, in Africa (partnership tra Enel Green Power e Barefoot) e in Perù. I progetti sono stati selezionati, scrive la Clinton Foundation, come approccio esemplare nell’affrontare sfide critiche globali ed entreranno a far parte del portafoglio di progetti innovativi sostenuti dalla Fondazione, di cui hanno già beneficiato oltre 430 milioni di persone in oltre 180 Paesi.

Il Gruppo Enel presenta alla comunità finanziaria il piano strategico 2016-2019, aggiornando il piano presentato a marzo. La strategia continua a focalizzarsi sull’aumento della redditività per gli azionisti, facendo leva sulla presenza globale del Gruppo, sulla diversificazione geografica e sulla leadership di Enel in tutte le tecnologie, aumentando gli investimenti di crescita su rinnovabili e reti. Inoltre, sono rappresentati i principali impegni di Enel per il raggiungimento dei Sustainable Development Goals.

L’Amministratore Delegato di Enel è tra i primi firmatari dello European Pact for Youth, ideato per promuovere le partnership tra imprese e sistema educativo per l’inclusione e l’inserimento lavorativo dei giovani europei.

In concomitanza con la conferenza sul clima di Parigi (COP21), i nuovi impegni di Enel per la riduzione delle emissioni di CO2 al 2020 e il percorso verso la carbon neutrality al 2050 vengono certificati come “science based targets” (cioè, in linea con quanto richiesto dalla comunità scientifica) da un gruppo di lavoro costituito da Carbon Disclosure Project, UN-Global Compact, WWF, World Resource Institute. Enel è tra le prime 12 aziende al mondo a ottenere tale riconoscimento.

  • GENNAIO
  • MARZO
  • MAGGIO
  • GIUGNO
  • SETTEMBRE
  • OTTOBRE
  • NOVEMBRE
  • DICEMBRE

Coinvolgimento degli stakeholder

  • Dipendenti

  • Comunità finanziaria

  • Clienti

  • Imprese e associazioni di categoria

  • Fornitori e appaltatori

  • Media

  • Società civile e comunità locali

  • Istituzioni

  • Agenti
  • App mobile
  • Associazioni dei consumatori
  • Canale di segnalazione
  • Canale web
  • Centri di attenzione al cliente
  • Climate survey
  • Comunicati
  • Comunicati stampa
  • Contatti diretti
  • Forum
  • Forum e gruppi di lavoro
  • Forum e incontri dedicati
  • Gruppi di lavoro
  • Incontri dedicati
  • Interviste conoscitive
  • Intranet
  • Investor Day
  • Investor relations e Corporate Affairs
  • Newsletter
  • Portale web
  • Punti Enel e uffici commerciali
  • Riunioni
  • Rivista aziendale
  • Roadshow
  • Social network
  • Survey
  • Web

Dipendenti

Comunità finanziaria

Clienti

Imprese e associazioni di categoria

Fornitori e appaltatori

Media

Società civile e comunità locali

Istituzioni

La matrice delle priorità 2015

BASSA PRIORITÀ DELLE STRATEGIE AZIENDALI ALTA BASSA PRIORITÀ DI INTERVENTO ATTRIBUITA DAGLI STAKEHOLDER ALTA SOCIAL ISSUES Salute e sicurezza sul lavoro Relazioni responsabili con le comunità nelle operations Supporto e sviluppo delle comunità locali Sostenibilità della catena di fornitura Gestione, sviluppo e motivazione delle persone Strategia climatica Uso responsabile delle risorse idriche Mitigazione degli impatti ambientali Biodiversità e protezione del capitale naturale ENVIRONMENTAL ISSUES Creazione del valore economico-finanziario Governance solida Innovazione ed efficienza operativa Qualità nella relazione con i clienti Energie rinnovabili Efficienza energetica e servizi Tecnologie tradizionali Condotta trasparente BUSINESS AND GOVERNANCE ISSUES

TEMI DI BUSINESS E DI GOVERNANCE

TEMI AMBIENTALI

TEMI SOCIALI

Principali progetti di Innovazione

Energie rinnovabili

Enel Green Power ha continuato, anche nel 2015, la realizzazione dei progetti avviati negli anni precedenti e ha lanciato nuovi progetti altamente innovativi concentrandosi su:

  1. miglioramento delle performance delle tecnologie;
  2. sviluppo di energie rinnovabili in contesti urbani, attraverso l’utilizzo di impianti di dimensioni ridotte e di basso impatto visivo, quali generatori eolici all’avanguardia e sistemi solari termodinamici di piccola taglia, che meglio si integrano dal punto di vista architettonico;
  3. utilizzo di nuove energie rinnovabili, a oggi non sfruttate, con particolare focus sull’energia dal mare e sull’eolico d’alta quota.
Leggi tutto

Energy storage

Oltre a proseguire l’installazione di sistemi di accumulo su impianti eolici, Enel ha deciso di puntare sull’energy storage anche nell’ambito residenziale. Sono stati siglati accordi di partnership con società leader del settore, con l’obiettivo di sviluppare sistemi integrati di storage e fotovoltaico, testarli sul mercato e, successivamente, commercializzarli in Paesi ad alto potenziale per questo business, partendo dal Sudafrica. I sistemi di accumulo residenziale consentono ai consumatori d’immagazzinare nella propria batteria l’energia autoprodotta, per esempio attraverso impianti fotovoltaici, per utilizzarla successivamente per alimentare la propria abitazione nel caso in cui questa non sia connessa a una rete elettrica o nel caso d’interruzione della fornitura di energia dalla rete.

Leggi tutto

Infrastrutture per la mobilità elettrica

La mobilità elettrica rappresenta un ambito di sviluppo sempre più importante, soprattutto per i numerosi benefíci che comporta, come la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, la diminuzione dell’inquinamento acustico urbano e la possibilità di utilizzare i veicoli, attraverso le loro batterie, come sistemi di accumulo distribuiti.
Durante l’ultimo anno, Enel ha intensificato il proprio impegno nell’ambito della mobilità elettrica, sviluppando numerosi progetti, tra cui l’alleanza firmata con Nissan ma anche “Zem2All” (Zero Emissions Mobility to all), che ha permesso l’introduzione di una flotta di 200 veicoli elettrici a Malaga e lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica necessarie, e il Programma “Mobilità Elettrica a Santiago del Cile”, per la realizzazione di infrastrutture di ricarica in collaborazione con le autorità pubbliche, volto a favorire la tecnologia elettrica e lo sviluppo di ambiziosi modelli di business nell’ambito del trasporto pubblico.

Leggi tutto

Servizi di rete

Enel è da sempre impegnata in numerose iniziative che hanno l’obiettivo di innovare i meccanismi di distribuzione dell’energia per portare continui miglioramenti al funzionamento delle reti. Attraverso la collaborazione avviata con la startup Athonet Smartgrid, che ha sviluppato un sistema in grado di creare una rete dati privata ad alta velocità e bassa latenza, Enel è in grado di fornire copertura di telecomunicazione a impianti situati in zone non servite da altri operatori e di gestire dati riservati. Tale sistema è già stato applicato ad alcuni impianti di produzione, come la Centrale Federico II di Brindisi. Questa soluzione genera notevoli esternalità positive perché consente di servire non solo gli impianti Enel ma anche le aree limitrofe.

Leggi tutto

Innovazione negli usi finali dell’energia ed efficienza energetica

Expo 2015 ha rappresentato per Enel un momento importante nella realizzazione di una smart city all’avanguardia. Tra le esperienze di maggior rilievo sicuramente la realizzazione di una soluzione per l’efficienza energetica dei padiglioni. In particolare, attraverso la piattaforma EMS (Energy Management System) è stato possibile controllare carichi, fonti di generazione distribuita e sistemi di accumulo e, quindi, ottimizzare i flussi di energia sulla base delle esigenze specifiche dell’utilizzatore finale.

Leggi tutto

Generazione convenzionale

L’attività di innovazione nella generazione tradizionale mira a migliorare le prestazioni, l’efficienza e la flessibilità operativa dei suoi impianti e a ridurne le emissioni e l’impatto ambientale, valutando e portando a uno stadio di sviluppo le nuove tecnologie e i sistemi disponibili.
In continuità con quanto fatto negli anni precedenti, proseguono le attività di caratterizzazione delle emissioni di macro e micro inquinanti su sistemi di trattamento fumi ad alta efficienza del parco di Enel. Tra le altre sono state condotte campagne di misura e test relative al contenimento delle emissioni di SO2.

Leggi tutto